• Lucia Padovani

NON ESISTONO PIU' LE VERE STREGHE!

Aggiornamento: mar 14

Dove siete streghe di Avalon?

Dove sei Viviana?

Dove ti nascondi Morgana?

Dove sono quei fuochi intorno ai quali danzavate, nude e libere?

Voi eravate forti perché la quercia era dentro di voi, eravate fiere perché avevate catturato lo sguardo allo sparviero ed avevate l'eleganza del lupo che vi camminava accanto.

Nelle vostre mani e nel vostro cuore c'era il potere di regolare gli eventi atmosferici, così come la fertilità della terra.

Il tempo non era un nemico, ma portatore di saggezza e sapienza, portatore di ricchezza e pazienza.

Siete andate sui roghi come adoratrici del diavolo.

Che infamia!

Se ci guardate oggi non vi resta che inorridire perchè quello che è venuto dalle vostre ceneri perlopiù è rimasto cenere.

Oggi si adora davvero il diavolo!

Lo si adora nelle sue varie forme, anche se quasi sempre ha fattezze maschili, soprattutto quando è un affabulatore, un sultano, o un guru.

I vari Merlino, anche se esistono, non sono visti nè ammirati perchè non sono abbastanza "incantatori".

Quanto più è nera l'energia di certi personaggi, quanto più si cade nel gorgo, perchè il suo è un nero luminoso, affascinante, accecante, da cui le falene sono attratte e da cui vengono annientate.

Le vedi affaccendarsi per Lui ... anelanti di un complimento, di uno sguardo, di un monile ... si dannano pur di avere una stanza nel suo castello, un posto nel suo parco, fosse anche quello di statua.

Non esistono più i fuochi in cui danzare insieme ed insieme amarci e sostenerci. Esistono però i roghi dove le donne vengono bruciate, spesso per mano di altre donne. Esistono i ghiacciai dove vengono freddate. Esistono le segrete in cui vengono imprigionate dall'indifferenza.

Il diavolo sta facendo il suo lavoro adesso, ben più di quanto ha potuto contro di voi!

E stasera si festeggiano le streghe, qualcuna si vestirà anche da tale senza conoscerne il significato vero ... e questo mi riempie di tristezza.

Però ... essendo il velo che separa questo mondo dal vostro molto sottile questa notte, vi prego di venire amorevolmente a volare sulle nostre teste, almeno sulla mia, per farmi sapere che sono esistite davvero le donne che osavano essere libere dalle catene in cui viviamo oggi.

Non una zucca ma una candela accesa stasera, per rinnovare la luce eterna della "strega" che usava il suo potere solo per amore della vita!