• Lucia Padovani

NEL MONDO CHE VORREI

Aggiornato il: feb 27

Nel mondo che vorrei …

le persone comunicherebbero con semplicità, verità e guardandosi negli occhi.

Nel mondo che vorrei …

ci sarebbe maggiore comprensione e gentilezza, in assenza di giudizio e di aggressività.

Nel mondo che vorrei …

le persone non si specchierebbero negli altri, addossando loro problemi e difficoltà che si generano in realtà nella propria vita.

Nel mondo che vorrei …

si ragionerebbe col cuore e si esprimerebbero i sentimenti senza paura.

Nel mondo che vorrei …

si uscirebbe fuori dal seminato, si abbandonerebbero le abitudini malsane, il bisogno di conformismo e di accettazione e si coltiverebbe la vita anziché la morte quotidiana.

Nel mondo che vorrei …

non ci sarebbero macchinazioni, né maldicenze, perchè il male genera solo male.

Nel mondo che vorrei …

si accetterebbero le debolezze degli altri, i loro impedimenti e le loro paure, consapevoli del fatto che ne abbiamo anche noi.

Nel mondo che vorrei …

le persone dovrebbero e potrebbero esprimere il loro talenti, le loro capacità, per metterle a servizio dell'umanità e di se stessi.

Nel mondo che vorrei …

ci sarebbe il sano egoismo, che ha uno scopo, e non si pretenderebbe che fossero gli altri a farci felici, perchè quel compito è solo nostro.

Nel mondo che vorrei ...

si riderebbe di più e si piangerebbe di meno.

Nel mondo che vorrei …

nessuno morirebbe di fame, di sete, di noia, di dolore, di disperazione, di solitudine, perchè tutti sarebbero in contatto e capiremmo che quello che capita agli altri è qualcosa che capita anche a noi.

Nel mondo che vorrei …

le persone non si limiterebbero a lamentarsi, ma farebbero qualcosa di vero per cambiare la propria vita.

Nel mondo che vorrei …

non ci sarebbero differenze di genere, guerre di genere, orrori di genere, perchè avremmo compreso di essere tutti esseri umani con tante ricchezze.

Nel mondo che vorrei …

ognuno potrebbe essere libero di esprimere se stesso per com'è con la consapevolezza di essere amato lo stesso.

Nel mondo che vorrei …

la pace prenderebbe il sopravvento ed annienterebbe ogni penoso senso di supremazia, di orgoglio, di follia religiosa, politica o economica.

Nel mondo che vorrei …

Madre Terra verrebbe amata, rispettata e coltivata con amore, perchè è lei che ci nutre e che ci custodisce.

Nel mondo che vorrei …

le persone si chiederebbero se ogni nostro gesto, ogni nostra parola, ogni nostro sguardo può fare del male all'altro, perchè l'indifferenza è il contrario dell'amore che tutti vorremmo.

Nel mondo che vorrei …

ci sarebbe più attenzione, verso se stessi e verso l'altro, si vivrebbero le emozioni senza confusione, si dialogherebbe di più, si vorrebbe capire da dove viene tutta questa rabbia, frustrazione, invidia, rancore … si lavorerebbe di più su se stessi per cambiare il mondo nel mondo che tutti vorremmo, ma che nessuno muove un dito per creare.

È un sogno … è una speranza … la fede in qualcosa che non vedo ma che sento esistere. È la voglia di credere che un mondo così possa nascere e che non ci vorrebbe tanto per crearlo, se solo tutti lo volessimo.

Esiste una fonte in ognuno di noi, la fonte della saggezza eterna che ci parla, anche quando noi non la ascoltiamo. Apriamo l'orecchio interiore a queste parole, che sono le uniche che portano luce vera, pace e serenità nella nostra vita e nella vita degli altri.