• Lucia Padovani

GUARDAMI!

Aggiornamento: feb 27

Guardami! Mi vedi?

Io esisto …

Vai oltre la scorza, vai oltre l'armatura,

io non sono acciaio e non sono ferro …

io sono vetro … sono rame!

Entra nel mio sguardo, entra nel mio mondo,

ci troverai un cane ferito,

ci troverai una bambina smarrita,

ci troverai un essere umano.

Non ti fermare … spendi un po' di tempo.

Vai oltre la prima porta, anche oltre la seconda …

vai oltre la carne e oltre il sangue

e troverai un'anima che grida.

La sua non è rabbia, lì non c'è orgoglio,

lì troverai solo paura e dolore,

per l'indifferenza,

per il vuoto,

per il silenzio.

C'è dispiacere e tanto,

per quello che non ho saputo fare,

per quello che non ho saputo essere,

per ogni parola che mi ha pugnalata,

per ogni carezza che è mancata,

per quella me che non ho accolto.

Mi sono cercata in ogni abbraccio che ti ho dato,

mi sono rivista in ogni lacrima che hai versato,

mi sono accolta quando ho accolto te,

mi sono ascoltata quando ti ho ascoltato.

Ma non ho ancora sciolto il mio nodo stretto …

Ho aperto cassetti e armadi,

ho svuotato tutto …

Ho scavato fosse, tirato fuori i morti,

li ho sezionati e bruciati …

ma non è bastato!

Adesso sono nella profondità,

dove c'è buio, dove c'è deserto

e mi va bene così …

mi difendo meglio così.

Devo trovare una pozza d'acqua,

devo trovare uno specchio,

qualcosa in cui riflettermi,

perchè ho cercato senza guardarmi,

mi sono rivista in te ma non ero io.

Devo imparare a contemplarmi

senza diventare narciso,

devo imparare a vedermi,

a vedere la bellezza e l'amore che c'è

devo imparare ad allontanarmi per avvicinarmi,

a credere che io esisto anche senza di te.