• Lucia Padovani

ADDIO ALLA MIA REGINA

Aggiornamento: mar 13

E adesso scenda il silenzio Perché la regina è partita Si aprano le nebbie e si faccia spazio Alla sua nobiltà infinita. Invoco la Natura tutta Si fermi anche l'angelo più splendente Vi chiedo che si senta protetta E che il suo passaggio sia luminescente. Invidio un po' il Cielo Che adesso gode della sua pace e della sua bellezza A noi resterà di curare il vuoto e il gelo Resterà il ricordo della sua esistenza. Ascolterò più attentamente quel vuoto Per sentire ancora la tua voce Cullero' tutto il bene che ho avuto E cancellerò ogni cicatrice. Voglio portare con me solo il tuo sorriso Le tue lunghe mani bellissime Il contorno curato del tuo viso E le nostre promesse più intime. Vola alta come non hai mai potuto Sii serena e godi dell'Amore più grande Niente del bene dato è perduto E tu resterai sempre la mia mamma, la bellissima regina imponente...

Adesso sorridi di nuovo con babbo... Proteggeteci col vostro eterno amore